Gli eroici atleti del Gargano!

20190616_211329

Mi direte subito che si e’ abusato nel titolo  della parola eroici, da usare sicuramente verso azioni e comportamenti tali da meritare questo appellativo; che ne so, un vigile del fuoco che salva delle persone in un incendio, un poliziotto che ferma un rapinatore in uno scontro a fuoco, etc etc etc

Sicuramente e’ cosi, ma sinceramente davanti alla parola atleti dopo la gara di oggi non mi e’ venuto altro che questo aggettivo.

Oggi 16 giugno 2019, mentre tutta Italia si gustava beata sotto l’ombrellone l’arrivo finalmente dell’estate, uno sparuto gruppo di ultramaratoneti della ASD Runners Perscara si recava dall’amico Pasquale Giuliani in quel di Cagnano Varano.

Partenza delle gare di 50 km e 42.195 metri intorno alle 8,30  Ci sono  circa trenta gradi . Si sale  con fatica per il paese per poi immettersi nella litoranea con splendida vista sul mare. La temperatura esterna intanto supera i 35 gradi e la strada non presenta nemmeno un ipotetico angolo all’ombra. Una serie interminabili di sali e scendi , con il sole che ferocemente ci assale alle spalle, e una piccola discesa ci porta a Sannicandro Garganico dove c’e’ il giro di boa. Ne mancano ancora piu’ di 20 km , ma almeno e’ il ritorno!Il ritorno pero’  e’ da Inferno Dantesco, con una salita faticosa e con il sole che ora e’ frontale a noi  atleti, assenza di vento , e temperatura sempre in salita anche perche’ ci avviciniamo alle ore 12.  Le macchine degli organizzatori portano acqua senza sosta agli atleti dispersi lungo tutto il percorso, coadiuvando il perfetto lavoro dei ristori. Si corre cercando di mantenersi sempre bagnati, bevendo litri e litri di acqua, con le gambe pesanti e la testa che a volte gira, contando i km che ci separano dall’arrivo.  E gli ultimi due km giusto per non farci mancare niente sono  in salita.

Ed ecco gli eroici:  Giuseppe Caruso da Termoli, il passista Francesco Del Balzo, la stoica Teresa Sammarone terza di CAT, la tenace Paola D’Anteo quarta assoluta e prima di CAT, il marito Ettore Romano sempre dietro di parecchio, la cocciuta Cristina Petrilli prima di CAT, il vecchio Presidente Onorario Domenico , la scheggia Antonello Pattara ad un soffio dal terzo posto assoluto ma primo di CAT e un lungo lungo applauso alla nostra Pamela Di Gregorio che dopo l’infortunio non finisce mai di stupirci.

GRANDI TUTTI …GRAZIE a TUTTI!

Both comments and pings are currently closed.

Comments Closed

Comments are closed.